martedì 7 febbraio 2012

ci si rivede con una novità....

Che dire, se non l'avete ancora capito dall'immagine posso dirvi che:
dal produrre lievito madre a settembre mi sono trasformata in un Lievito Madre;
sarà UN BEL croissant e non UNA brioche;
a giugno sarà giunto alla giusta lievitazione e potrà essere sfornato
e noi prepariamo i guanti per non scottarci.........

Nel frattempo abbiamo cambiato il Dolce Forno ma non abbiamo ancora attivato l'adsl .. certo, l'iphone è un buon alleato per rimanere nel mondo del web ma posso dare soltanto una sbirciatina da un angolino perchè per i poveri gnorry come me scrivere un post con quell'aggeggio è impensabile!
Perciò l'unica soluzione, per ora, è aggiornarvi soltanto quando torno all'ovile....

Ma vi lascio con la ricetta della pasta mashmallows con la quale ho realizzato la scarpina e il ciuccio
una parte di mashmallows e due di zucchero a velo.
Sciogliete a bagnomaria i mashmallows ( non ci vuole acqua se il pentolino è antiaderente, sennò un cucchiaino è d'obbligo ma non abbondate!) , togliete dal fuoco e aggiungete lo stesso peso di zucchero a velo.  mescolate con un cucchiaio e quando saranno amalgamati e un po' appiccicosi versate il composto sulla spianatoia cosparsa di zucchero a velo rimasto (stesso peso dei mashmallows) e con molta pazienza (perchè inizialmente è appiccicosa) inglobate tutto lo zucchero e formate una palla. Mettete la pasta in un sacchetto di plastica e lasciate riposare per una giornata. La pasta si conserva nel sacchetto anche molti giorni se è ben chiusa. Potete colorarla con i coloranti alimentari sia in polvere che liquidi tenendo presente che questi ultimi ammorbidiranno un po' la pasta perciò sarà necessario integrare zucchero a velo qb. Si possono creare fiorellini e tante piccole decorazioni, soltanto piccole perchè la pasta mashmallows non è solida quanto la pasta di zucchero e quindi potreste ritrovarvi con delle imponenti e magnifiche opere d'arte che collassano su se stesse con vostra somma disperazione!