giovedì 19 maggio 2011

torta paradiso per intolleranti al lattosio

Che mia mamma avesse un rapporto negativo con il latte e i latticini lo si sapeva da tanto, ma la sua intolleranza è rimasta presunta fino al risultato del "Breath Test"che finalmente si sono decisi a prescriverle. Mi chiedo perchè non saperlo prima?!? Massì suvvia, è perchè mia mamma è gggiovanee!!! Così ora il dato è certo e le restrizioni sono tante. Come costringerla a mangiare a colazione quelle 'cose' dietetiche pronte che definirle cibo è impossibile?!
Dunque è iniziata la sfida : 'Industriacasalinga' vs intolleranza al lattosio. Beh per carità, di dolci privi di lattosio ce ne sono tanti, a partire dal pan di spagna, passando dalle meringhe e continuando con i molteplici rollé di pasta biscuit. Ma evitando di sostituire il burro con la margarina, ingrediente al quale voglio dedicare un altro post, come fare una torta paradiso rispettando la rigorosa tabella che le hanno dato?! La soluzione mi è stata data al supermercato.

- Habibi ma lo sai che ti sei dimenticato di dirmi che oltre al latte, le mozzarelle e lo stracchino ora fate anche la panna da montare a basso contenuto di lattosio!?!
- La panna!? davvero? bah, sinceramente non lo sapevo..
- Beh c'è pure scritto che lo stabilimento di produzione è quello dove lavori tu.......
 sob....

Tralasciando questo discorso che mi ha lasciato carica di dubbi sulle giornate lavorative dell'Habibi, appena ho visto la panna l'ho subito immaginata che si agitava nella mia planetaria per farmi uscire una sofficissima torta che, con le palpebre sbattenti, avrei consegnato alla mammina. E avevo ragione, non poteva che essere altrimenti. Il risultato è stato così simile alla classica torta paradiso che se non avessi urlato ai quattro venti i poveri ingredienti di questa, nessuno se ne sarebbe accorto.  Adesso non mi resta che scoprire come fanno a diminuire il contenuto di lattosio, il quale viene si scisso in galattosio e glucosio, ma in che modo?!?!?

Ingredienti:
2 uova
200 gr zucchero
130 gr fecola
170 gr farina
250 gr panna con lattosio < 0,1 g
una bustina di lievito

Montate le uova con lo zucchero. Quando il composto sarà chiaro e spumoso aggiungete la panna (senza montarla!) alternandola a cucchiaiate di farina, fecola e lievito. Versate il tutto in una tortiera da 26 cm e cuocete a 180 ° per 30 min ca

Ora sto elaborando i biscotti..work in progress.. nel frattempo ci tengo a mostrarvi con onore il quarto scalino del podio sul quale sono saliti i miei pasticci di maccheroni facendomi 
vincere il premio "Menzione speciale" al contest di Pasticciona!!!
La ringrazio ancora moltissimo e spero che organizzi presto un nuovo contest dato che questo le è venuto proprio bene!

lunedì 16 maggio 2011

torta della nonna

La terza torta di compleanno di maggio per i 26 anni di mia sorella è stata molto apprezzata nonostante la banalità di questa creazione. Lei adora le torte con la crema pasticcera ed ero sicura che ci avrei azzeccato più con questa torta che con il classico regalo da scartare.
Siccome a lei non piace la frolla croccante, come base ho optato per un impasto tipo ciambella Ferrarese. Al palato risulta più morbida, al pari di una torta paradiso soffice e spumosa ma sopratutto, avendo meno burro, riequilibra le calorie che con la crema pasticcera di certo non sono poche. Un' altra piccola variante è stata la mancanza di pinoli in superficie, sostituiti da una manciata di mandorle tritate col cioccolato che in cottura ha fatto una gustosa crosticina.

Ingredienti per la ciambella ferrarese:
100 gr burro
130 gr zucchero
2 uova
330 gr farina
65 gr latte
vaniglia
bustina di lievito

per la crema pasticcera come qui
40 gr mandorle
30 gr cioccolato fondente

Preparate l'impasto della ciambella montando a crema lo zucchero con il burro. Aggiungete le uova una alla volta e la farina con il lievito. Da ultimo versate il latte aromatizzato con la bacca di vaniglia o con una bustina di vanillina (come preferite) e mescolate bene. Il composto risulterà più duro di una torta normale, versatelo su un piatto spolverato di farina e ponete in frigo. Il passaggio al freddo è indispensabile per poterlo lavorare meglio. Ovviamente più rimane in frigo più sarà facile lavorarlo.
Nel frattempo preparate la crema come qui
Tritate le mandorle in un mixer e aggiungete da ultimo il cioccolato e tritate di nuovo per pochissimi secondi.
Prendete fuori l'impasto della ciambella, dividetelo a metà: una parte andrete a stenderlo a disco per il fondo ( aiutatevi con un foglio di carta oleata, evitate di usare più farina possibile), e col rimanente fate delle striscioline per il bordo e per le righe di superficie come per la normale crostata. 
Adagiate il disco su una tortiera da 28 cm di diametro, versate la crema, spolverate la superficie con il trito di mandorle e cioccolato e coprite con le stricie. Cuocete a 180° per circa 25 min e spolverizzate di zucchero a velo.

sabato 14 maggio 2011

sfoglia alla crema e fragole

Come promesso nel precedente post ecco la seconda torta di compleanno. Nulla di impressionante, questo è certo, ma la realizzazione è stata davvero improvvisata e veloce. Infatti per la mia nonna avevo pensato ad una torta salata, con tante verdure come piacciono ai nonni e siccome non avevamo in programma una vera e propria festa, inizialmente avevo scartato l'idea di una classica torta dolce. E poi, diciamoci la verità, ormai sono banale! Così mi sono armata di pasta sfoglia per l'evenienza ma la mattina del suo compleanno, mentre ero stesa a letto (perchè è li che nascono le idee migliori!!)  ho passato al setaccio tutti gli ingredienti che c'erano in casa: dunque, la sfoglia c'e e quello è un dato di fatto, le uova? pure, il latte? anche, zucchero in abbondanza, fragole?!ah si quel cestino nel frigo, e ho anche un po' di pan di spagna che ho fatto per la torta di ieri (perchè in verità l'impasto l'ho messo in una tortiera da 26 cm di diametro e il resto nello stampo da piccolo plum cake).. Dunque secondo voi che ha elaborato la mia mente?!
Una sfoglia farcita alla crema pasticcera intervallata da uno strato di pan di spagna e fragole a pezzetti. E' piaciuta, è piaciuta e vi dirò che abbiamo anche avuto l'ottima occasione per mangiarcela festeggiando! Ad un orario improponibile ( le 20), che la mia torta salata sarebbe capitata a pennello ma questa ha fatto così voglia a tutti che piuttosto abbiamo rinunciato alla cena! So soddisfazioni eh! Devo ammettere però che la pasta sfoglia con la crema non è tra i miei abbinamenti preferiti, infatti la millefoglie la disprezzo un pochetto, sopratutto perchè trovo inconcepibile che mentre la si taglia venga fuori tutta la crema dai bordi, una vera tortura per chi deve ritagliarci delle pastine da pasticceria mignon..io lo so bene.....diciamo che qui il supplizio l'ho dimezzato perchè di foglio di pasta ne ho messo solo uno, e per fortuna perchè è toccato a me tagliarla...

Ingredienti:
pasta sfoglia (presto metterò la ricetta di una semplice semplice ma in mancanza di quella accontentatevi di quella confezionata)
100 gr fragole
pan di spagna
bagna alla melissa

ingredienti per la crema:
3 tuorli (50 gr circa in tot)
250 ml latte
75gr zucchero
25 gr farina

Foderate una tortiera con la pasta sfoglia e cuocete in forno a 180° per circa 15-20 min (non è necessario ricoprirla con la carta da forno e i fagioli per evitare che si alzi, basta bucherellarla attentamente).
Nel frattempo preparate la crema pasticcera montando i tuorli con lo zucchero fino a quando saranno belli chiari e spumosi. Aggiungete la farina e versate il latte portato a bollore precedentemente. Mescolate la crema, che sarà leggermente addensata e fatela cuocere sul fuoco a fiamma bassa fino a quando sarà liscia e omogenea (circa 7-8 min).
Incominciate a comporre il dolce spalmando metà della crema sulla base della sfoglia e metteteci sopra metà delle fragole tagliate a fettine. Adagiatevi sopra il pan di spagna tagliato a meno di un cm e bagnate con la bagna alla melissa. Mettete il resto delle fragole tagliate e ricoprite con la crema. Decorate la superdicie della torta con le fragole e le foglie di melissa e se volete dare un tocco di colore preparate una crema alle fragole e mascarpone come nella ricetta precedente.

Vorrei porre l'attenzione anche su una bellissima iniziativa che Martina, una nuova bloggers, ha deciso di proporci! Correte a parteciparvi e sostenetela perchè è un'altra giovine pulzella della mia annata ('90), e diciamocelo, se ne trovano davvero poche!Create your own banner at mybannermaker.com!
Make your own banner at MyBannerMaker.com!

martedì 10 maggio 2011

torta con mousse alle fragole

Mentre aspetto di lasciarmi assorbire dall'impresa mi diletto a fare torte per i compleanni dei parenti, che tra aprile e maggio non mancano di certo. In effetti, questa sarebbe la stagione migliore per aprire. Sembra che i bambini li si faccia solo in primavera! Io, sagittario fino alla criniera, sono l'eccezione che conferma la regola!Di conseguenza ci sono più battesimi, tanti matrimoni, un bel po' di comunioni e di cresime, ma penso che non riuscirò ad essere con le mani in pasta neanche per le lauree di luglio..Vabbè pazienza, ogni cosa ha il suo tempo...Nel frattempo la gente comincia a farsi più pesante, a chiedere la data dell'apertura (che vadano a chiedere al vicino barista, dato che lui sembra sapere tutto di sta storia..mah!) e c'e anche chi fa a sportellate per essere il primo a commissionare la torta per il figliolo....ehm, piano piano, qui si corre troppo!Chi va piano va sano e lontano e io sono proprio una bella tartarughina!
Questa è la torta che ho fatto per festeggiare il mezzo secolo dello zio, che detta così sa di decrepito e invece sono solo la bellezza di 50 anni... Come base ho scelto un pan di spagna bagnato allo sciroppo di melissa, pianta che conferisce un leggero profumo e sapore di limone. La farcitura è fatta con una crema alle fragole a base di mascarpone, sempre lui il mio formaggione preferito! Pare che all'allegra famigliola si piaciuta a tal punto che la permanenza in frigo è stata davvero breve.
Presto vi mostrerò anche le altre due torte di compleanno....nel frattempo gustatevi questa!

Ingredienti per il pan di spagna:
5 uova
135 gr zucchero
135 gr farina
60 gr fecola
5 gr lievito per dolci

Ingredienti per la bagna:
100 gr acqua
150 gr zucchero
foglie di melissa

Ingredienti per la crema alle fragole:
250 gr fragole
500 gr mascarpone
70 gr preparato addensante in polvere ( "Dolceneve" Paneangeli )
50 gr zucchero a velo

Preparate il pan di spagna montando a crema i tuorli con lo zucchero. A poco a poco aggiungete la farina, la fecola e il lievito alternando a cucchiaiate di albumi precedentemente montati a neve. Mettete il composto in una toriera da 28 cm di diametro e cuocete per circa 30 min a 180° C.
Nel frattempo preparate lo sciroppo portando a bollore in un pentolino lo zucchero, l'acqua e le foglie di melissa. Fate sobbollire per 10 mi e poi togliete dal fuoco. Questa bagna si conserva in frigo fino ad una settimana in un contenitore a chiusura ermetica.
Per la mousse alle fragole fullate la frutta in un mixer, aggiungete lo zucchero e l'addensante e montate con le fruste per 2 min. Incorporate il mascarpone e mescolate delicatamente.
Passate alla composizione della torta: tagliate il pan di spagna a metà e bagnate con la bagna il primo disco di base. Spalmate metà della crema sul disco e coprite con l'altro disco di pan di spagna bagnato anch'esso. Spalmate un po' di crema livellando bene la superficie. Riempite la sac à poche con la crema rimasta e formate dei ciuffi su tutta la torta. Per scrivere il numero ho fatto un cucchiaio di crema con solo il mascarpone e lo zucchero. Decorate la superficie con alcune fragoline e le foglie di melissa mentre rivestite il bordo con la buccia di un limone bio tagliata a striscioline. 

mercoledì 4 maggio 2011

fiamme di cioccolato

La volete una ricetta per consumare i gusci di uova di cioccolato rimasti dalla Pasqua?!Oddio, adesso la domanda mi sorge spontanea...li avete già fatti fuori tutti?!? Beh vabbé, in tal caso correte a comprare altro cioccolato perchè ai "Gourmet du Chocolat" non possono mancare le Fiamme...
Vi siete attrezzati?!? Allora posso far entrare in campo gli altri due gustosi ingredienti di questa "botta di calorie": mascarpone e amaretti! Avete capito bene, non sono le solite fiamme con la panna e io non ho un'avversione per la sopracitata, ma la mousse soffice col mascarpone e cioccolato fa un matrimonio da favola con il guscio di cioccolato esterno al quale non possiamo che essere i primi invitati..
Provateli e poi sappiatemi dire....

Ingredienti:
550 gr cioccolato fondente
500 gr mascarpone
150 gr amaretti
una tazzina di caffè
30 gr zucchero a velo

Sciogliete a bagnomaria 300 gr di cioccolato fondente. Aggiungete lo zucchero a velo e incorporatevi il mascarpone. Intingete 60gr di amaretti nel caffè e sbriciolateli all'interno della mousse.
Appoggiate su un piano i restanti amaretti, riempite la sac à poche con la mousse e formate dei ciuffi sopra ad ogni amaretto. Ponete il tutto in frigo in modo tale che la mousse aderisca meglio al biscotto.
Temperate gli altri 250gr di cioccolato fondente (a 200 gr di cioccolato portati a 45° C si aggiungono 50 gr di cioccolato a temperatura ambente per far scendere la temperatura a 28 °C circa) e tuffatevi dentro le fiamme tenendole per la base. Metteteli nei pirottini e conservateli al freddo, sempre se durante il tragitto dal tavolo al frigo ve ne rimarranno.....