martedì 16 marzo 2010

brioches alla panna acida e yogurt

Ho poche ricette che appartengono a voi altri foodbloggers...il fatto è che io le provo (eccome se le provo, anche quelle salate, che credete!) e quando i risultati mi soddisfano vado sempre a lasciare il mio commento positivo (anche se magari è stata postata da più di un anno!!). Fino a poco tempo fa pensavo che mettere nel mio blog le ricette dei foodbloggers fosse come fare un copia e incolla e non lo trovavo formativo perchè se ognuno 'posta' le creazioni di altri alla fine le ricette che girano sono sempre le stesse! Ora però ho capito che è giusto che le ricette dei foodbloggers vengano citate anche qui, perchè il merito non si attribuisce solo con le parole ma anche coi fatti! Dunque per mostrare che le ricette che leggo, annoto, provo e commento sono realmente testate ho deciso di aggiungerle al mio blog. Però non voglio che si mescolino a quelle della mia industriacasalinga, non perchè abbiano chissà quale sostanza nociva ma perchè ci tengo a differenziare la loro 'natura estera' , quindi dedico uno spazio tutto per loro nell'indice delle ricette. Nasce così 'l'industriaestera' e come prima ricetta ho deciso di inserire quella bellissima brioche vista sul blog di arabafelice perchè l'ho sfornata ieri sera e ha fatto fatica ad arrivare a sta mattina, segno che è davvero piaciuta! Siccome il mio stampo da plumcake è un po' piccolino ho dovuto mettere un po' di impasto in qualche pirottino da muffin creando così 8 mini brioches metà alla marmellata e metà ai canditi.  Ammetto di aver apportato delle modifiche alla ricetta originale perchè lo zucchero mi sembrava un po' poco per i miei canoni e perchè la lievitazione l'ho voluta lenta per il terrore che sapesse troppo da lievito o non lievitasse abbastanza. Quindi vi invito a leggere anche quella di Arabafelice!

Ingredienti:
500 gr farina (metà manitoba e metà 00)
125 ml acqua
16 gr lievito di birra
90 gr zucchero
40 gr burro
120 gr yogurt
120 gr panna acida

marmellata e canditi qb

Fate un poolish con il lievito sciolto in poca acqua e 50 gr di farina (prese entrambe dal totale). Lasciatelo riposare un'oretta e nel frattempo portate a temperatura ambiente tutti gli ingredienti che andranno aggiunti.
A parte amalgamate il burro, lo yogurt, la panna acida e lo zucchero. Aggiungete questo composto al poolish alternandolo a cucchiaiate di farina. Regolate l'impasto con l'acqua rimasta in modo tale che diventi morbido ma non troppo appiccicaticcio. Lasciate lievitare un paio d'ore nell'impastatrice o in un posto al riparo da correnti d'aria poi ponete il composto in stampi con le forme che più vi piacciono. Per le girelline io ho fatto un po' di bisciolini col composto e poi li ho spalmati di marmellata o di canditi, li ho arrotolati e messi nei pirottini da muffin.
Con l'impasto rimasto ho fatto una treccia e l'ho messa nello stampo da plum cake. Lasciate lievitare un altro paio d'ore e infornate a 180° . Per le girelline ci vorranno circa 15 min mentre per la treccia una mezz'oretta circa. Appena fuori dal forno spalmate un po' di latte e lasciatele raffreddare o gustatele calde che sono ancora più buone!


6 commenti:

  1. Oggi è la seconda ricetta dolce che trovo con la panna acida e sempre di Arabafelice. Devo impegnarmi a cercare la panna acida a quanto pare, queste briochine hanno un aspetto delizioso. Complimenti Ale, mi piace l'idea di aggiungere meno lievito ^_^ Un bacione

    RispondiElimina
  2. Grazie Alessandra, e che bella l'idea di fare le brioches piccine!
    E' bello vedere come le ricette prendano il tocco di ciascuno di noi...un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Condivido in pieno la tua idea Alessandra!
    Così ho avuto modo di conoscere questa ricetta che pare tu abbia eseguito magnificamente, le brioches mi sembrano morbidissime!

    RispondiElimina
  4. @federica: io la trovo nel banco frigo dei super..pensa che io a reperire gli alimenti sono veramente sfortunata (non trovo l'agar-agar, il glucosio e nemmeno il burro di cacao....)però la panna acida mi è capitata sotto agli occhi per caso e ho provato subito questa ricettina di Stefania e..la riuserò ancora con tante altre perchè mi sembra ottima (anche per fare dei 'sughini' cremosi per la pasta)! baci!
    @arabafelice:hai ragione,è curioso come si tende sempre a personalizzar le proprie cose..però ammetto che mi chiedo se possa sollecitare disturbo in quelli che hanno divugato la ricetta originale..in questo caso spero non te la sia presa!bacioni!
    @ Tania: quest'idea si è chiarita e fortificata con la lettura del tuo post 'le ricette dei foodbloggers'e i successivi commenti dei tuoi leettori!quindi devo solo ringraziarti!un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Tes brioches sont réussies et ont l'air très bon
    A bientôt.

    RispondiElimina
  6. @ Saveurs et Gourmandises: merci bien!tu es trop gentille!bises!

    RispondiElimina